Corale

LA STORIA DELLA CORALE

Informazioni fanno risalire la nascita del coro alla fine degli anni 50, periodo in cui alcuni parrocchiani volenterosi e amanti del bel canto liturgico si riunivano sotto la guida dei fratelli Ettore ( organista) e Attilio Anelli in occasione di feste particolari come ad esempio la prima messa di un sacerdote per accompagnare la cerimonia. Il coro non aveva ancora una sua precisa identità ed un nome .

Dalle prime sporadiche partecipazioni si è passati ad una più assidua attività nel corso degli anni 60 sotto la guida del parroco Don Giovanni Latini e del suo coadiutore Don Giacomo Ravera. La messa per l’ ordinazione sacerdotale di Don Enrico Picco e la partecipazione cantata dei vespri solenni durante le quarant’ore sono alcuni degli eventi in cui il coro, senza per nulla sovrastare il canto comune dell’ assemblea, ha partecipato.

L’ attività del coro è continuata nel corso degli anni 70 dove si riuniva sempre più frequentemente per la celebrazione delle feste solenni e sotto la direzione dell’ allora Parroco Don Peppino Moggi e dell’ organista Gualtiero di Pandino il coro assunse sempre più un identità specifica cantando sulla cantoria adiacente il bellissimo organo a canne della parrocchia ed esibendosi in canti sempre più impegnativi come ad esempio l’ intera messa di Don Lorenzo Perosi.

Il coro proseguì la sua attività con sempre maggior frequenza anche nei primi anni 80. Ci si riuniva sempre più spesso sotto la guida di Fabrizio Garotta prima e di Claudio Sibra poi. Durante la direzione di Fabrizio Garotta il coro ha iniziato la sua collaborazione anche con la banda Cilea di Brembio storica presenza della cultura Brembiese ed insieme al corpo bandistico si accompagnarono alcune celebrazioni liturgiche anche al di fuori del territorio di Brembio.

Il Parroco Don Giuseppe Merli amante del canto e fedele sostenitore della massima di Sant’ Agostino che chi canta prega due volte spronava il coro a riunirsi sempre più spesso e ormai tutte le celebrazioni solenni erano accompagnate dai canti .Durante questo periodo i canti erano eseguiti ancora quasi tutti ad una voce unica e soprattutto il coro non aveva ancora un suo nome .

ANNI 90 LA SVOLTA

Durante gli anni 1993-1998 il coro fu diretto da Don Pierluigi Rossi. Nei 5 anni di direzione Don Pierluigi ha voluto dare a quel gruppo di volenterosi che rispondevano in maniera individuale agli inviti dei parroci/ direttori del momento , la fisionomia di un vero gruppo unito e organizzato. Era giunto il momento di dare un nome al coro e fu scelto “Corale Monsignor Beccaria” in onore della figura di un uomo che ha conciliato la vita di fede con la passione per la musica che, dopo il diploma in direzione di coro, canto corale, composizione e l’insegnamento di musica sacra al seminario vescovile di Lodi dal 1953 al 1984, è scomparso a Sant’Angelo Lodigiano nel 1987 lasciando in eredità un patrimonio incalcolabile di componimenti e messe cantate.

Don Pierluigi Rossi ha contribuito fortemente al miglioramento delle potenzialità del coro insegnando molti canti a 4 voci suddividendo i componenti in soprani, contralti,tenori e bassi. Aveva organizzato un calendario settimanale di prove ben preciso ed aveva lasciato ad alcuni componenti del coro stesso alcuni compiti organizzativi.

Nel 1998 Lasciando Brembio Don Pierluigi incaricò Leonardo Pallini a continuare in quest’ opera di “affinamento “artistico e organizzativo del coro, impegno che Leonardo portò avanti fino al termine del 2003 aiutato dal bravissimo e compianto organista Silvio Pomati.Per un po’ il coro fu poi diretto dal giovane e bravissimo Michele Fontana di Fombio e successivamente da Chiara Cigognini.

A febbraio 2005 invitata dall’ ottimo organista Valentino Grandini e dall’ allora coadiutore Don Elia Croce ,successivamente nominato parroco di Brembio ,accettò la conduzione del coro Stefania Boriotti di Casalpusterlengo .

Stefania, eccellente musicista, era alla sua prima esperienza come direttrice di un coro ma con la sua forte competenza musicale e l’ entusiasmo profuso superò brillantemente l’ ostacolo e diede al coro la propria impronta. Con il suo insegnamento molto preciso ed espressivo e chiedendo al coro il massimo dell’ impegno che si potesse dare riuscì ad insegnare canti molto difficili di musica sacra e di musica liturgica (da Mozart a Bach) che tuttora rimangono nel repertorio della corale. Memorabili furono le esibizioni in occasione dell’ Elevazione Spirituale e i due concerti di Natale che la corale tenne nel 2006 e nel 2007 uno dei quali accompagnato dalla stupenda melodia di un violino solista suonato mirabilmente dalla violinista Viviana Carniti.

Dall’ottobre 2008 a giugno 2011 il coro è stato diretto da Carlo Cremonesi di Senna Lodigiana che ha arricchito il repertorio della corale con nuovi canti composti da Mons. Marco Frisina

IL CORO OGGI 

Il coro che conta in organico circa 30 coristi è diretto dal maestro Konrad Kaczara .Ad alcuni componenti storici si sono aggiunti nuovi volti e voci che garantiscono al coro stesso quella continuità e soprattutto quell’ entusiasmo rimasto immutato da oltre 50 anni.


COMPONENTI DELLA CORALE

Direttore

Konrad Kaczara

Organisti

Sofia Botti

Soprani

Amanda Bergamaschi, Antonia Bianchini, Eleonora Biffi, Maria Rosa Codecà, Adriana Dragoni, Maria Teresa Dragoni, Antonella Ferrari, Giuseppina Galli, Urania Guarnieri, Rosetta Vaccari.

Contralti

Daniela Bolsieri, Francesca Cantilo, Carmen Esposti, Carla Freguglia, Ernestina Prada, Cristina Quaini, Margherita Valsecchi.

 Tenori

 Domenico Caperdoni, Francesco Fusar Poli, Nazzareno Livraghi, Vito Milas, Luigi Preti, Paolo Scuotto.

 Bassi

 Carlo Boninsegna, Blaise Goudjinou, Gianmario Invernizzi, Antonio Prada, Albino  Rescalli, Mario Rescalli.


COMUNICAZIONI

Avvisi: le prove si tengono ogni Lunedì sera dalle 20,45 alle 22,30

Chiunque fosse interessato ad intraprendere questa nuova esperienza per rendere più armonica e piacevole la liturgia è il benvenuto e può recarsi in parrocchia negli orari sopraindicati